LE ROTTE – Emiliano Rocchi (CG) – Daniele Sciarretta – Alessio Ricci – Alessandro Pantano – Giulia Raggi

Le rotte

“Ma dove vanno i marinai?” cantava qualcuno…da quali porti sono partiti i marinai che hanno navigato il Tevere nel corso della storia.
Come nei progetti della vita, quando una nave prende una rotta rischia di perdersi per nuove vie, scoprendo luoghi completamente nuovi ai quali non si era mai pensato.
Il porto è un luogo di incontro, di scambio, di conoscenza, proprio come una piazza nella quale puoi incontrare un amico o parlare con uno sconosciuto che darà un senso alla tua giornata o magari restare semplicemente fermo a pensare, vedendo il fiume che scorre mentre il sole tramonta tra i tetti della città.
Il nostro progetto è stato ispirato dall’antico Porto di Ripa Grande, con l’obiettivo quindi di ricreare in Piazza Emporio nuovamente un luogo di incontro e “scambio”.
E’ stato necessario realizzare un collegamento diretto tra la piazza e il fiume e grazie alla deviazione del tratto carrabile del Lungotevere si è creato un rapporto diretto tra i due.
Inoltre per fortificare la fusione tra l’elemento naturale e la città abbiamo progettato degli spazi che portassero il fiume a livello strada e viceversa.
Il disegno di tali spazi si è ispirato proprio alle rotte navali, la loro fine ed il loro inizio, punto di approdo e partenza che coincidono creando una molteplicità di possibili percorsi.
Tale concetto si concretizza nella suddivisione della piazza in cinque “gallerie” che con varie pendenze creano dei punti panoramici o dei percorsi verso l’argine del fiume.
Questi cinque spazi non sono vissuti solo come luoghi di transito, ma sono conformati in modo tale da ospitare l’esposizione dei reperti ritrovati nelle vicinanze dell’antico Emporio e non ancora collocate o per ospitare eventi nelle stagioni estive.
I corpi aggettanti sono interamente in legno, materiale scelto proprio per il forte carattere ambientale del sito.
Questi segni li ritroviamo lungo tutta la banchina del Tevere su entrambi gli argini, si snodano creando dei piccoli “moli” che rompono la pavimentazione a terra e danno la possibilità di ospitare strutture temporanee modulari per eventi diurni o notturni.
In definitiva un progetto che vuole riconciliare due ambiti oggi separati, ma con un disegno di forte rottura rispetto agli attuali schemi urbanistici.

12 thoughts on “LE ROTTE – Emiliano Rocchi (CG) – Daniele Sciarretta – Alessio Ricci – Alessandro Pantano – Giulia Raggi

    • Concordo, va bene realizzare un collegamento diretto tra la piazza e il fiume ma così e’ troppo semplicistico come rimedio. Risolvi da una parte ma crei un problema dall’altra!

      "Mi piace"

  1. Cari Luca e Nologo
    abbiamo esplorato diverse soluzioni.
    E’ emerso, posto che non volevamo rialzare la piazza o parti di essa sopra la quota stradale, che questa (lieve) deviazione fosse la scelta meno invasiva; i problemi legati ad un eventuale interramento della strada, dopo molte prove, si sono rivelati ben maggiori.
    Inoltre la deviazione riguarda un solo senso di marcia (ovest-est), dato che in direzione est-ovest le macchine dal lungotevere possono comunque soltanto svoltare verso via Marmorata.

    Riteniamo infine che lo sviluppo di soluzioni più elaborate (“ingegneristiche”, se vogliamo) fosse senz’altro possibile, ma avrebbe richiesto uno sforzo che, nell’arco di tre giorni, abbiamo voluto riservare all’immaginazione di uno spazio suggestivo, di una visione possibile: ciò che, tra l’altro, è proprio il fine del torneo stesso.

    Grazie per i commenti
    Gruppo Le rotte

    "Mi piace"

  2. ragazzi ma a parte che è un concorso di idee…in 72h…!!!
    ma non avete mai visto uno sbalzo di 20 metri?
    ma che sfogliate in genere…”cose di casa”?!?!?!

    "Mi piace"

  3. Meritavano sicuramente la vittoria, ma credo altrettanto sicuramente che un occhio critico e professionale non si lascerebbe scappare dei giovani architetti così capaci

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...